L’ARTISTA PREFERITO DI ALESSIA ? EDWARD HOPPER !

 

Da qualche giorno gli autobus di Roma rendono note, “urbi et orbi”, le preferenze in campo artistico di una certa Alessia. Colpito più da Alessia che da Hopper ho messo da parte per qualche istante l’annuncio della mostra e mi sono chiesto: “Ma chi è questa Alessia?!”. Non essendo intossicato da visione compulsiva di programmi televisivi temo sempre di non possedere i riferimenti essenziali dell’attualità gossipara. Mi sono informato. Alessia, insieme a fra’ Francesco e fra’ Mario, alle gemelle Daria e Kateryna, a Jorge, a Massimo ed Elia, ai fratellini Jisu Yoon, Seon Jin Park e Jihoon, appartiene a un gruppo scelto tra 2000 ignoti passanti che il 18 dicembre scorso s’è fatto riprendere nella Galleria Alberto Sordi su un set  fotografico appositamente allestito. L’iniziativa intrapresa da Arthemisia Group intende promuovere una campagna di comunicazione e pubblicizzazione della mostra Edward Hopper in programma alla Fondazione Roma Museo. Notate che tra le persone prescelte non ve n’è nemmeno una anziana: d’altronde chi prenderebbe sul serio la dichiarazione “Perfino alla signora Adelma piace Hopper!“. Continua a leggere

LA PERFEZIONE DI UN ISTANTE CONSEGNATA ALL’ETERNITÀ. QUEL SUBLIME ARTIFICIO CHIAMATO IMPRESSIONISMO.

Quattordici persone. Giovani promesse, attrici e modelle, un poeta, uno scrittore già famoso, un viveur, un collezionista, i proprietari del ristorante, un noto pittore, si offrono allo sguardo affettuoso e severo di Pierre Auguste Renoir in un caldo pomeriggio del 1881. Sono tutti suoi amici ed estimatori. Sopportano le meticolose diposizioni dell’artista nonostante rasentino la vessazione. Continua a leggere