GERDA TARO. L’ULTIMA FOTO.


Il 19 gennaio di quest’anno l’edizione on line del Guardian ha pubblicato una foto che ha destato scalpore. La foto era stata postata qualche giorno prima su Twitter da Sir John Kiszely e ritraeva il padre Janos, nell’atto di detergere il volto sanguinante di una donna. Janos Kiszely era stato medico volontario durante la guerra civile spagnola presso l’ospedale dell’Escorial. (1) Fatto senza dubbio notevole, Sir John aveva ricevuto la foto, dopo la morte del padre, da un certo Reg Saxton, un altro volontario che si era prodigato nei reparti sanitari delle Brigate internazionali.
Sir John non aveva mai prestato attenzione a una scritta sul retro che recitava “Fronte di Brunete giugno 1937 (in Torrelodones) Mrs Frank Capa = del giornale Ce Soire di Parigi, uccisa a Brunete”. A parte alcuni errori che potevano essere in qualche modo spiegati, la foto indicava l’identità della donna: era la leggendaria Gerda Taro morta all’alba del 26 luglio 1937 nell’ospedale dell’Escorial.

La foto pubblicata su Twitter da Sir John Kiszely

Continua a leggere

Annunci

UN FANTASMA S’AGGIRA DOLENTE TRA L’ULIVO SECOLARE E LA FONTANA DELLE LACRIME.

Federico Garcia Lorca nel 1914

È ufficiale. Le ricerche per portare alla luce i resti mortali del poeta Federico Garcia Lorca e dei suoi compagni di sventura sono state interrotte venerdì 18 dicembre. Lo ha dichiarato il ministro della giustizia della regione autonoma Andalusa Begonia Alvarez. L’area in prossimità di Fuente Grande (o Fontana delle lacrime), tra Viznar e Alfacar, che per decenni è stato ritenuta il punto in cui fu scavata la fossa comune, è risultata priva di resti umani. Continua a leggere

UNA PASIONARIA TEDESCA IN SPAGNA. GERDA TARO

Pére Lachaise – Tomba di Gerda Taro

V’è un angolo nascosto nel cimitero parigino del Père Lachaise. I pochi passanti che si aggirano per i suoi viali ombrosi sono attratti, in gran parte, dalla possibilità di collezionare qualche sciocco cimelio: la foto della tomba di Edith Piaf o di Jim Morrison, o quella di chi mai visse e mai morì, come Papà Goriot, personaggio partorito dalla mente di Balzac. Continua a leggere